Società Italiana Unitaria Colonproctologia | Emorroidi | Colite ulcerosa | Colonscopia

congressi

Seconda Campagna Nazionale per la Diagnosi e la Cura di Emorroidi e Stipsi


Al via la Seconda Campagna Nazionale per la Diagnosi e la Cura delle Emorroidi e della Stipsi, in programma dal 9 al 13 novembre 2009.
L’iniziativa prevede la possibilità, per tutti coloro che soffrono di forme più o meno gravi di stipsi e di fuoriuscita delle emorroidi, di sottoporsi ad una visita specialistica gratuita in oltre 100 centri specializzati in tutta Italia tra ospedali, cliniche e studi medici.

In Italia circa 4 milioni di persone soffrono di stitichezza (con un rapporto 3 a 1 tra le donne e gli uomini) mentre la fuoriuscita delle emorroidi interessa oltre 3.7 milioni di cittadini (gli uomini sono i più colpiti).

Obiettivo delle visite, semplici, rapide e indolori, è far emergere questi disturbi, di cui i cittadini parlano poco per imbarazzo e perché spesso sono convinti che siano cronici, cioè senza soluzione. Non è così, invece: guarire è possibile, soprattutto con l’aiuto del colonproctologo, uno specialista poco conosciuto in Italia capace di formulare diagnosi precise sull’origine di ciascun disturbo e di indicare la terapia da seguire.

Per ricevere informazioni sul centro più vicino cui rivolgersi per la prenotazione della visita gratuita è possibile telefonare al Numero Verde 800.77.66.62 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18).

La Seconda Campagna Nazionale per la Diagnosi e la Cura delle Emorroidi e della Stipsi, è promossa dalla SIUCP, Società Italiana Unitaria di Colonproctologia, con il Patrocinio della SIMG, Società Italiana di Medicina Generale, di Cittadinanzattiva e del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

 



Campagna Nazionale per la diagnosi e la cura delle emorroidi e della stipsi - dal 10 al 14 novembre


In programma dal 10 al 14 novembre 2008, l’iniziativa prevede la possibilità, per tutti coloro che soffrono di forme più o meno gravi di stipsi e di disturbi emorroidari, di sottoporsi ad una visita specialistica gratuita in oltre 100 centri specializzati in tutta Italia tra ospedali, cliniche e studi medici.

Per ricevere informazioni sul centro più vicino cui rivolgersi per la prenotazione della visita gratuita è possibile telefonare al Numero Verde 800.126.731

Obiettivo delle visite, semplici, rapide e indolori, è far emergere questi disturbi, di cui i cittadini parlano poco per imbarazzo e perché spesso sono convinti che siano cronici, cioè senza soluzione. Non è così, invece: guarire è possibile, soprattutto con l’aiuto del colonproctologo, uno specialista poco conosciuto in Italia capace di formulare diagnosi precise sull’origine di ciascun disturbo e di indicare la terapia da seguire.

La Campagna Nazionale per la Diagnosi e la Cura delle Emorroidi e della Stipsi, è promossa dalla SIUCP, Società Italiana Unitaria di Colonproctologia, con il Patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e della SIMG, Società Italiana di Medicina Generale e di Cittadinanzattiva.

In Italia circa 4 milioni di persone soffrono di stitichezza (con un rapporto 3 a 1 tra le donne e gli uomini) mentre i disturbi emorroidari interessano oltre 3.7 milioni di cittadini (gli uomini sono i più colpiti).

In allegato la Locandina della Campagna.


 



Scarica l'allegato

PRIMA SETTIMANA NAZIONALE DI DIAGNOSI E CURA DELLA STIPSI


Da lunedì 14 a venerdì 18 novembre 2005 è in programma la

Prima Settimana Nazionale di diagnosi e cura della stipsi,

a cura della SIUCP, Società Italiana Unitaria di Colonproctologia. Tutti i cittadini che soffrono di forme più o meno gravi di stipsi, circa 13 milioni di persone, di cui 9 milioni di donne, potranno recarsi in oltre 100 centri ospedalieri SIUCP e sottoporsi gratuitamente ad un esame specialistico.

La prima settimana di diagnosi gratuita ha come obiettivo quello di rendere i cittadini consapevoli della loro malattia e del fatto che possono guarire. Ma anche che l’abuso di lassativi e di prodotti di erboristeria nel lungo periodo non cura e può provocare effetti collaterali.

All’iniziativa dovrebbe partecipare attivamente la SIMG, Società dei medici di medicina generale, che potrebbero indirizzare i loro assistiti, in caso di sospetta stipsi, allo specialista. La sinergia tra gli specialisti ed i medici di medicina generale è fondamentale per far emergere una patologia che, a causa di fastidi, imbarazzi e perdita di tempo, danneggia gravemente la qualità di vita degli italiani (sia l’attività professionale che il tempo libero) me che spesso non viene riportata ai medici di famiglia per una forma di vergogna.



IMPORTANTE ! Adesione settimana nazionale dedicata alla stipsi. 2005


Caro Socio,

tra gli obiettivi del 2005, il Consiglio Direttivo della SIUCP ha programmato una Settimana nazionale dedicata alla stipsi.

dal 14 al 18 Novembre 2005

L’iniziativa potrà essere comunicata da un’attività di stampa su quotidiani e settimanali oltre che su riviste di settore, radio e televisione.

La Società avrebbe inoltre la possibilità di avvalersi della collaborazione di Poste Italiane per la distribuzione di brochures divulgative in tutti gli uffici postali del territorio nazionale, con la previsione di raggiungere oltre 500.000 utenti.

Tale iniziativa verrà annunciata in una conferenza stampa di carattere nazionale.

La data dell’evento è fissata per la seconda settimana di novembre, più precisamente dal 14 al 18.

Chi aderirà all’iniziativa dovrà garantire visite gratuite a tutta l’utenza che, limitatamente alle date in questione, ne farà richiesta.

Il numero verde della Società sarà il mezzo attraverso il quale il Cittadino potrà contattare i nostri Soci che si daranno disponibili.

Vista la grande risonanza dell’evento, abbiamo chiesto il patrocinio di:

* Presidenza della Repubblica
* Ministero della Salute
* Tribunale dei Diritti del Malato

L’adesione a tale campagna sarà ritenuta valida solo previa autorizzazione dell’Amministrazione e della Direzione sanitaria locale.

Il Socio interessato dovrà, pertanto, inviare entro il 30 Aprile 2005 la propria disponibilità a partecipare, con l’avallo verbale della propria Direzione e Amministrazione.

Farà seguito il nostro invio di un format da compilare e far sottoscrivere alle autorità di cui sopra.

Verranno prese in considerazione solo richieste di adesioni pervenute entro la suddetta data del 30 Aprile 2005, senza possibilità di proroga, per l’esigenza di documentare la richiesta dei patrocini.

Certi che possiate condividere e sostenere l’importanza di questa opportunità proposta dalla Società, attendiamo un Vostro cortese riscontro.

Il Consiglio Direttivo

Settimana di prevenzione delle patologie ano-rettali e del pavimento pelvico


Data 26 settembre - 2 ottobre 2005 (manifestazione conclusiva domenica 2 ottobre)

L’iniziativa si propone di coinvolgere le strutture ambulatoriali dedicate allo studio delle patologie anorettali e del pavimento pelvico, nonché gli ambulatori dei medici di medicina generale disponibili a partecipare alla settimana in oggetto.

Le strutture ambulatoriali che aderiranno all’iniziativa dovranno garantire visite gratuite a tutta l’utenza che, limitatamente alle date in questione, ne farà richiesta. L’adesione a tale campagna sarà ritenuta valida solo previa autorizzazione dell’Amministrazione e della Direzione Sanitaria.



Corso di aggiornamento sulle

PATOLOGIE ANO-RETTALI E DEL PAVIMENTO PELVICO

Giornata Conclusiva della

“Settimana di prevenzione delle patologie ano-rettali e del pavimento pelvico”

Roma, domenica 2 ottobre 2005

Sala Conferenze Ordine dei Medici di Roma
Via G.B. De Rossi, 9 – 00161 Roma

In allegato Scheda e Programma provvisorio.

Scarica l'allegato

Campagna Nazionale Diagnosi e Cura delle Emorroidi e della Stipsi


Data la grande richiesta di visite nell'ambito della Campagna Nazionale per la diagnosi e la cura delle emorroidi e della stipsi, l'orario del Numero Verde 800 77 66 62 è stato implementato e resterà attivo anche nella fascia oraria dalle 13.00 alle 14.00.

Per qualsiasi richiesta o segnalazione contattate per favore la Segreteria della SIUCP alla email: segreteria@siucp.org



L’intestino va in vacanza: campagna di informazione


Utile una visita specialistica per 8 milioni di persone che soffrono, specie in estate

Lunghi viaggi, caldo, abitudini alimentari diverse provocano a milioni di italiani emorroidi e stipsi. Per ridurre questi disturbi, prima di partire per le vacanze sarebbe opportuno saperne di più e farsi visitare da uno specialista capace di indicare la terapia migliore.
Sito www.siucp.org per conoscere l’ospedale pubblico specializzato più vicino a cui rivolgersi per un’eventuale visita prima di partire.

Milano, 10 giugno 2008 – Al via la Campagna Nazionale di Informazione L’intestino va in vacanza, promossa dalla SIUCP, Società Italiana Unitaria di Colonproctologia. Si tratta di un’iniziativa di sensibilizzazione nei confronti di quei disturbi, in particolare emorroidi e stipsi, che emergono o si acuiscono in estate a causa del caldo, dei viaggi e delle diverse abitudini alimentari. In base ai dati del Ministero della Salute e della stessa SIUCP, questi problemi estivi interessano quasi 8 milioni di cittadini del nostro Paese, di cui oltre un milione e duecentomila nella sola Lombardia. L’iniziativa si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di effettuare una visita dal colonproctologo, lo specialista in grado di formulare una diagnosi precisa relativa all’origine del disturbo intestinale e di individuare la terapia più adatta.
Per la richiesta di informazioni sulla struttura più vicina in cui effettuare una visita specialistica, è a disposizione il sito Internet www.siucp.org.

“Attraverso questa Campagna ci proponiamo di fornire ai cittadini un’informazione completa prima di partire per le vacanze” – spiega il professor Antonio Longo, Presidente SIUCP – “ma anche di ridurre le cure fai da te, spesso inutili e talvolta dannose, come, ad esempio, per le emorroidi, l’abuso di creme che possono essere irritanti e procurare altre complicazioni, oppure, per la stipsi, il ricorso a lassativi che curano i sintomi ma mai la causa del disturbo”.
Tra le possibilità di cura trovano posto due lifting intimi. “Si tratta di due interventi chirurgici mininvasivi che rappresentano la soluzione alla maggior parte dei problemi di emorroidi e nei casi più gravi di stipsi” - continua il professor Longo - “Disponibili da alcuni anni in numerosi centri italiani, sono rapidi e poco dolorosi dato che vengono eseguiti in una zona priva di recettori del dolore. Sono, quindi, ben sopportati da tutti e permettono di eliminare le sofferenze e gli imbarazzi tipici di queste patologie. La degenza, così come la convalescenza, è di pochi giorni”.

Estate: caldo e viaggi contribuiscono all’insorgere dei problemi
In estate, in particolare, le emorroidi peggiorano: il caldo, infatti, aumenta la vasodilatazione e di conseguenza anche i vasi emorroidari possono gonfiarsi e quindi provocare dolore. Per quanto riguarda la stipsi, le persone ne soffrono spesso in occasione di viaggi a causa del diverso regime alimentare, dei cambiamenti dalla routine giornaliera e della mancanza di un habitat familiare. La dissenteria è il disturbo del viaggiatore per eccellenza. Le mete esotiche o tropicali sono le destinazioni più a rischio: le scarse condizioni igieniche favoriscono, infatti, la proliferazione nel cibo o nell’acqua di batteri, causa principale della patologia.

Auto, moto e biciclette favoriscono la fuoriuscita delle emorroidi
I lunghi viaggi in auto o in moto per raggiungere la meta delle vacanze possono favorire l’insorgere di problemi legati alle emorroidi: stare seduti per molte ore, infatti, senza la possibilità di alzarsi o muoversi, può alterare la circolazione sanguigna e favorire la formazione di trombi (o coaguli) alle emorroidi, che possono quindi sanguinare e provocare dolore. Il caldo accumulato sui sedili di un’auto o di una moto rimaste a lungo sotto il sole, inoltre, può provocare un edema, cioè un gonfiore, nella zona intorno all’ano e peggiorare la sensazione di bruciore e fastidio.
Con la bella stagione, poi, aumentano anche le uscite in bicicletta: il caldo e soprattutto le continue sollecitazioni locali, però, possono provocare la fuoriuscita delle emorroidi e quindi dolore.

Emorroidi e stipsi, colpiti quasi 8 milioni di italiani
Gli italiani che soffrono di emorroidi sono circa 3,7 milioni; i cittadini affetti da stipsi sono invece 4 milioni. Di questi, circa il 10%, cioè quasi mezzo milione, soffre di una forma severa di stipsi dovuta a ostruita defecazione. Questi pazienti sono i candidati all’intervento mininvasivo secondo Longo. Complessivamente, quindi, quasi otto milioni di italiani, di cui oltre un milione e duecentomila nella sola Lombardia.
Il 60% delle donne incinta è affetta da disturbi emorroidari - soprattutto quelle alla seconda o terza gravidanza - e per oltre la metà di queste il problema non rientra dopo la nascita del bambino. Si tratta di un problema che emerge alla fine della gravidanza e dopo il parto, ma anche durante il travaglio. Anche la stipsi è un problema che affligge le donne in dolce attesa (circa il 65% ne soffre). Questo perché nei primi mesi della gravidanza aumentano le necessità metaboliche (per il feto da nutrire) ed aumenta la diuresi. L’organismo, quindi, “chiama” l’acqua di cui sente il bisogno dall’intestino, provocando una concentrazione e una disidratazione delle feci che si riducono come volume e diventano più difficili da espellere.

Per ulteriori informazioni:
Studio Domina Health News - Presidenza Sala Stampa Nazionale - Via Cordusio, 4 - 20123 Milano
Tel. 02.72094038 - 348.7041813 - sito: www.studiodomina.it - mail: giovanni@studiodomina.it



ultimi congressi
tipologia congressi
Management of Fecal Incontinence


Cari Soci, in questi giorni è stato pubblicato dalla Springer un interessante testo sull’incontinenza fecale a cura dei nostri Soci Massimo Mongardini e Manuel Giofrè. È un testo di agevole e di piacevole consultazione con un’ampia overview sull’argomento sia nell’aspetto diagnostico sia in quello terapeutico. Il testo, ampiamente supportato da diverse immagini, mette a fuoco con maestria le varie problematiche relative a questa patologia riportando sia le tecniche consolidate sia le tante novità messe a disposizione dalle nuove tecnologie. Buona lettura. Adolfo Renzi
news ed eventi
Elezione Presidente SIUCP 2018/2021

Gentili Soci,

facendo seguito all’invio del Programma preliminare dell’ International Joint Meeting on Colorectal and Pelvic Floor Surgery (Pozzuoli, 8-10 giugno), Vi ricordiamo che all’Evento è associato  il 10° Congresso Nazionale SIUCP  nell’ambito del quale si terranno le votazioni per l’Elezione del ...

Leggi la news »

3° Corso Inter-Regionale SIUCP
Presso l'Auditorium Humanitas Pio X

In allegato il programma dell'evento

Leggi la news »

Convegno - I difetti complessi della statica pelvica
Convegno presso il Centro Congressi Villa Helios di Humanitas Gavazzeni
Bergamo, 11 e 12 novembre 2016

In allegato il programma dell'evento e la scheda di adesione

Leggi la news »

Convegno scientifico ASUR Marche
Convegno scientifico "Disfunzioni e dolore pelvi-perianale: la Fertilizzazione Incrociata come modello di gestione"


U.O.C. Medicina Fisica e Riabilitazione
"Centro per le Disfunzioni pelvi-perianali"
Ospedale “A. Murri” Jesi (AN)

Presso Auditorium Hotel Federico II
Via Ancona, 100 - Jesi

Leggi la news »

XI Training SIUCP di Ecografia nelle affezioni ano-retto-coliche e della pelvi
Evento patrocinato da SIUCP
7 e 8 ottobre 2016
Presso River Chateau Hotel
Via Flaminia 520, Roma

Leggi la news »

centri UCP in Italia
 
Abruzzo (2)
 
 
 
Campania (5)
 
 
 
Lazio (6)
 
 
Lombardia (3)
 
Marche (1)
 
 
 
Puglia (2)
 
 
Sicilia (2)
 
Toscana (3)
 
 
 
 
Veneto (3)
congressi up to date